Tributi e Tariffe

Presentazione

In questa sezione è raccolta la documentazione sui tributi comunali e sulle tariffe.Per approfondimenti consultare anche la sezione Regolamenti Tributi

Altre informazioni

Che cos'è l'Imis?

A partire dal 2015 è stata istituita l’Imposta immobiliare semplice (IM.I.S.). Questo tributo si applica solo nei comuni trentini e sostituisce l’Imposta municipale propria (I.MU.P.) e la Tassa per i servizi indivisibili (TA.S.I.) applicate fino al 31.12.2014.

Chi paga?

Il proprietario o il titolare di altro diritto reale (uso, usufrutto, abitazione, superficie ed enfiteusi) sui fabbricati di ogni tipo e sulle aree edificabili. Con riferimento a queste ultime devono pagare anche i coltivatori diretti/imprenditori agricoli a titolo principale. Se più persone sono titolari del medesimo diritto reale sullo stesso immobile, ogni contitolare deve pagare in proporzione alla propria quota di diritto reale (ad es. marito e moglie proprietari in parti uguali pagano l’imposta metà per ciascuno).

Chi non deve pagare per esenzioni/esclusioni?

I proprietari o titolari di altro diritto reale sugli alloggi ed eventuali pertinenze destinate ad abitazione principale.

I proprietari o titolari di altro diritto reale sui terreni destinati dal PRG ad uso agricolo o silvo-pastorale.

I proprietari di fabbricati concessi in comodato alla Provincia, ai Comuni e ad altri enti pubblici per l’esercizio di funzioni, servizi o attività pubbliche.

Le Onlus.

Non è inoltre dovuto il pagamento dell’imposta per importi inferiori o uguali ai 20 euro.

Come e quando pagare?

Il versamento dell'Imis dovrà essere effettuato solo tramite modello F24, presso le banche o gli uffici postali. Il facsimile di modello F24, è reperibile sul sito dell'Agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.gov.it). Il versamento dell’imposta è dovuto entro il 16 dicembre 2016.

 

Quanto si paga?

Per i fabbricati in generale:

il calcolo dell’imposta corrisponde al prodotto: aliquota x valore catastale. Il valore catastale corrisponde al prodotto:rendita catastale x coefficiente moltiplicatore fissato in legge. Il valore catastale ai fini IM.I.S. è indicato nelle visure catastali consultabili anche a mezzo del sito www.servizionline.provincia.tn.it .

Le aliquote IMIS 2016 sono state approvate con la delibera del Consiglio Comunale n. 8 del 11/02/2016 di seguito disponibile.

Canone dovuto per le occupazioni permanenti e temporanee su suolo demaniale o patrimonio indisponibile del Comune.

Si tratta del canone dovuto per le occupazioni permanenti e temporanee realizzate nelle strade, nei corsi, nelle piazze, nei mercati, nelle aree a verde, e, comunque, su suolo demaniale o su patrimonio indisponibile del Comune. Sono comprese nelle aree comunali i tratti di strade statali, regionali o provinciali che si trovano all’interno del centro abitato. Sono soggette al canone anche le occupazioni permanenti e temporanee degli spazi soprastanti e sottostanti il suolo pubblico effettuate con manufatti di qualunque genere, compresi i cavi, le condutture e gli impianti, nonché le occupazioni di aree private sulle quali vi sia la servitù di pubblico passaggio. Qualsiasi occupazione di questi spazi ed aree deve essere preventivamente autorizzata dal Comune.

Sono permanenti le occupazioni di carattere stabile la cui durata vada da uno a ventinove anni.

Sono temporanee le occupazioni inferiori all’anno, nonché le occupazioni delle aree destinate dal Comune all’esercizio del commercio e le occupazioni effettuate per attività edilizia, indipendentemente dalla durata.

Qualsiasi occupazione di aree o spazi (temporanea o permanente) è assoggettata ad apposita preventiva concessione comunale rilasciata dall’ufficio competente su domanda dell’interessato in carta resa legale.

 L’Ufficio Tecnico è competente per le occupazioni:

  • permanenti non rientranti nella specifica competenza di altri uffici (bocche lupaie, tubazioni nel sottosuolo, chioschi, impianti pubblicitari ecc.);
  • derivanti da attività edilizia, compresi interventi marginali di manutenzione;
  • autorizzazione allo scavo relativa alle occupazioni realizzate mediante attraversamento del suolo con condutture ed impianti;
  • di suolo pubblico temporanea o permanente antistante gli esercizi commerciali;
  • con tabelle di indicazione segnaletica e passi carrabili;
  • con insegne, tende e simili a carattere stabile

 L’Ufficio Segreteria è competente per le occupazioni:

  • inerenti l’attività commerciale
  • in occasione di fiere, spettacoli viaggianti, manifestazioni sportive o religiose, raccolta firme, deposito materiali ecc…

Le tariffe vengono determinate sulla base di questi elementi: a) classificazione delle strade; b) entità dell’occupazione espressa in metri quadrati o metri lineari; c) durata dell’occupazione; d) valore economico della disponibilità dell’area e del sacrificio imposto alla collettività per la sottrazione del suolo pubblico. Sono previsti coefficienti moltiplicatori per specifiche attività anche in relazione alle modalità di occupazione.

Ufficio Tributi 

1° piano

tel 0461.248152 /57

fax 0461 246327

e-mail tributi@comunelavis.it

pec pec.comunelavis@legalmail.it

Con questo servizio è possibile visionare le informazioni relative a Tariffa rifiuti, IMU 2013 e 2014, TASI 2014, IM.I.S 2015, IM.I.S. 2016.

© 2017 Comune di Lavis powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl